V per Vendetta

“Sotto questa maschera non c’è solo carne. C’è un’idea, e le idee sono a prova di proiettile.”

Scheda
MASCHERA-V-VEND_3412

 

Genere: Drammatico, Azione

Attori: Hugo Weaving, Natalie Portman

Regista: James McTeigue

Anno: 2005

Durata: 132 min

 

Trailer

 

Trama

2019. In un’ Inghilterra in cui vige un regime totalitario e proibizionista, il partito nazionalista governa servendosi di metodi repressivi, della censura , e aggredendo chiunque non aderisca al sistema (da oppositori politici a gruppi religiosi, come ebrei e musulmani, ma anche a omosessuali e minoranze etniche) nel nome della “sicurezza del paese”, ma togliendo ai cittadini la loro libertà individuale. Qui, un anarchico radicale che si fa chiamare V, singolare individuo che indossa la maschera di Guy Fawkes, vuole ottere la sua vendetta e riportare la libertà in Gran Bretagna , dichiarando di voler far esplodere il palazzo del Parlamento la notte del 5 novembre dell’anno successivo. Nel suo cammino, V salva la vita a Evy, una giovane ragazza, i cui genitori le sono stati sottratti quando era piccola in quanto dissidenti, e da allora diventa una sua importantissima alleata. Nel frattempo l’ispettore Eric Finch della polizia inglese indaga sulla presunta identità dell’uomo mascherato e si trova a rivangare i segreti e gli abomini compiuti molti anni prima dai membri del partito.

“Mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato, e per coloro che vorranno ascoltare, all’affermazione della verità. E la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese. Crudeltà e ingiustizia, intolleranza e oppressione. E lì dove una volta c’era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, lì ora avete censori e sistemi di sorveglianza, che vi costringono ad accondiscendere e sottomettervi. Com’è accaduto? Di chi è la colpa? Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò; ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole… non c’è che da guardarsi allo specchio.”

A scene from Warner Bros. Pictures’ and Virtual Studios’ action thriller “V for Vendetta,” distributed by Warner Bros. Pictures. The film stars Natalie Portman.PHOTOGRAPHS TO BE USED SOLELY FOR ADVERTISING, PROMOTION, PUBLICITY OR REVIEWS OF THIS SPECIFIC MOTION PICTURE AND TO REMAIN THE PROPERTY OF THE STUDIO. NOT FOR SALE OR REDISTRIBUTION.

 Lanzu dixit

Incredibile come V possa essere così espressivo e carismatico pur avendo una maschera in volto! Con i suoi discorsi etici e le sue citazioni shakespeariane, il suo charme e il suo modo di fare, è impossibile non rimanerne affascinati.
Questo film mi è piaciuto molto perché seppur ambientato in un’Inghilterra distopica e futuristica, affronta tematiche sempre attuali, come la paura per il diverso e la scarsa fiducia nelle istituzioni, il potere dei mass media e la rinuncia dei propri diritti in cambio di un presunto senso di sicurezza. V per Vendetta è un inno alla libertà, alla diversità, alla ribellione contro l’oppressore. Il messaggio che trasmette è quello di combattere per i propri ideali, per affermare la propria individualità, combattere per rendere il mondo migliore. Sì, non è un messaggio pacifico, ma effettivamente l’unico modo per ottenere una rivoluzione o un cambiamento è un atto di violenza. Violenza che paradossalmente non è tanto l’uccisione e la morte degli oppositori, quanto la distruzione del simbolo del regime (il Parlamento) in una data che verrà per sempre ricordata.
È davvero un film che consiglio a tutti perché trasmette davvero molte emozioni, “di quelle che solo la celluloide sa regalare”.

10 cose che non sapevi

1) L’attore che interpreta V è nientemeno che Hugo Weaving (Re Elrond ne’ Il Signore degli Anelli e l’ agente Smith in Matrix).
2) V per Vendetta è tratto dai fumetti di Alan Moore che, non soddisfatto dell’opera, si è dissociato dalla produzione (come ha fatto anche con La vera storia di Jack lo squartatore e La leggenda degli uomini straordinari)
3) Il film è pieno di continui riferimenti alla lettera “V”, dalla ridondanza nel discorso di presentazione di V alle innumerevoli immagini subliminali: fateci caso, è ovunque!
4) La maschera è una rappresentazione del volto di Guy Fawkes, noto membro della congiura delle polveri, che il 5 novembre 1605 tentò di far esplodere la Camera dei Lord a Londra. Oggi è divenuta una sorta di icona contro la tirannia, ed è famosa soprattutto perché indossata da Anonymous.
5) Tutti i dialoghi di V sono stati doppiati dopo, nonostante fossero stati posti dei microfoni dentro la maschera e sulla parrucca.
5)I produttori sono i fratelli Wachowski, noti per aver sceneggiato e finanziato capolavori come Matrix, ma anche la recente serie Sense8 che ha riscosso non poco successo.
6) Alcune riprese sono state fatte a Londra, e la troup poteva girare vicino al parlamento e alla torre dell’orologio solo da mezzanotte alle 4 del mattino, potendo fermare il traffico solo 4 minuti alla volta.
7) Nel film sono stati inseriti numerosi riferimenti visivi ad episodi realmente accaduti, come fotogrammi degli attentati del 7 luglio 2005 a Londra, delle violenze del G8 di Genova e alcune immagini dei campi di concentramento nazisti.
8) V si presenta al vescovo pedofilo James Lilliman citando “Sympathy for the Devil” dei Rolling Stones.
9) In moltissimi han colto delle analogie tra questo film e 1984 di George Orwell.
10) Innumerevoli sono le citazioni di Shakeaspere (da La dodicesima notte, Macbeth), Charles Dickens (Canto di Natale), Il conte di Montecristo e Faust.

E voi cosa ne pensate? Scrivetecelo qui sotto in un commento!

Please follow and like us: