Comandi bash – rm

Anche questa settimana ci occuperemo di alcuni comandi di base del terminale che ci renderanno la vita più semplice.
In particolare oggi vedremo come cancellare uno o più file.



rm


Remove – Cancella il file specificato

Sintassi

rm [opzioni]… file…
Anche in questo caso non sono poche le opzioni che possiamo aggiungere per specificare meglio quale azione vogliamo compiere. In particolare evidenziamo le seguenti:
-f, –force
Rimuove forzatamente il file senza richiedere l’intervento dell’utente. Ignora anche la possibile non esistenza del file.
-v, –verbose
Spiega cosa sta accadendo in quel momento

08 - bash
Il remove va tuttavia utilizzato con una certa attenzione: se infatti vogliamo cancellare più cose contemporaneamente o anche tutte, spesso viene comodo usare ‘*’ subito dopo il comando rm, ma bisogna fare attenzione alla cartella nella quale ci troviamo. Non vogliamo certo cancellare tutto il disco!
Ci possiamo accorgere dopo alcuni tentativi che alcuni dei nostri file non possono essere cancellati perché richiedono privilegi particolari (vedremo più avanti come superare questo inconveniente e come gestire i privilegi).
Ma se all’interno di una cartella generica, contenente diversi tipi di file, io volessi cancellare solo le immagini? E se invece volessi spostare solo i pdf?

Esercizio
Vediamo quindi come si realizza nella pratica questo piccolo compito:
innanzitutto nella nostra cartella non vogliamo alcun tipo di immagine, né ci interessa in alcun modo conservarle. Il comando rm sembra li per noi, ma è necessario fare qualche specifica… cancellare completamente tutto non è la soluzione, ma a fronte di 200 immagini in png neanche farlo manualmente è un’idea.
Decidiamo quindi di fare un rm parziale. Il comando che daremo è il seguente

rm -v *.png
Come possiamo vedere il -v (verbose) lo aggiungiamo giusto per avere un’idea di cosa stia facendo in quel momento il computer, e quale file stia cancellando. Dopo l’asterisco abbiamo aggiunto però un’estensione, in particolare la tipica .png delle immagini.
A questo punto il comando andrà a selezionare tutti i file con estensione uguale a png e applicherà il rm. Il discorso vale anche per altri comandi come cp e mv. Vediamolo nella nostra seconda richiesta: spostare tutti i pdf in una determinata cartella. Per farlo utilizzeremo il mv (o cp, se ne vogliamo lasciare una copia nella cartella d’origine). Il comando quindi sarà il seguente

mv -v ./*.pdf /cartella/di/destinazione

08 - bash2
Possiamo vedere quindi che verranno selezionati tutti I file di estensione pdf e trasferiti nella nuova destinazione. Comodo, no?
La prossima volta ci occuperemo di cartelle, come crearle, gestirle e cancellarle. Alla prossima 🙂

Please follow and like us: