Comandi bash – mkdir e rmdir

Settimana scorsa abbiamo visto come cancellare i file, ma per le cartelle vediamo che ci sono delle eccezioni.
Prima di cancellare cartelle però, vediamo come creare le stesse da terminale.


mkdir

Make Directory – Crea una cartella

Sintassi
MkDir path
MkDir “Nome con spazi”

Come possiamo notare non è strettamente necessario trovarsi all’interno della cartella nella quale vogliamo creare la nuova directory. È possibile infatti indicare semplicemente il nome al termine di una path esistente. Per esempio:
mkdir /home/lykos/Desktop/NomeNuovaCartella
Se invece vogliamo che il nome della cartella contenga degli spazi, è sufficiente inserirlo tra virgolette.
Per vedere le ulteriori opzioni di sintassi, andiamo a leggere il manuale con il comando
man mkdir
Tra I parametri più interessanti, troviamo il parametro
-m, –mode
Esso ci permette di impostare il livello di privilegio consentito per la cartella appena creata.

09 - bash

rmdir

Remove directory – Cancella la cartella selezionata, ma solo se la stessa è vuota

Sintassi
rmdir [opzioni]… cartelle…
In questo caso il comando presenta una condizione ulteriore: la cartella che vogliamo cancellare deve essere a sua volta vuota… perché? A certe domande meglio non cercare risposta, ma pensiamo invece a come cancellare velocemente cartelle contenenti diversi elementi.
Il sistema a modo suo ci “costringe” a aprire la cartella ed eliminare i suoi elementi attraverso un rm * almeno, il che è possibile solo se disponiamo sufficienti privilegi su ogni elemento della cartella stessa. Se infatti alcuni file appartengono a un utente di gruppo e privilegi superiore, l’operazione ci risulterà impossibile. Per il momento ci accontenteremo di questa soluzione, in seguito ne vedremo una migliore.

09 - bash2
La prossima volta inizieremo a vedere gli editor di testo principali che si possono incontrare in Linux, in particolare nano, vi e gedit, vedendo i vantaggi e svantaggi di ciascuno.

Please follow and like us: