11 – Last Window: Il segreto di Cape West

Oggi si prosegue con il genere avventura-investigativo, con il sequel di Hotel Dusk: Room 215 (di cui abbiamo parlato settimana scorsa), quindi bando alle ciance e cominciamo subito ad entrare nel mondo di Last Window: Il segreto di Cape West!
lastwindow_1920x1200

La promessa di mezzanotte:

Last Window è il perfetto continuo di Hotel Dusk e delle avventure del ex-investigatore Kyle Hyde, che circa un anno dopo dalla conclusione del primo titolo, alloggia in uno strano condominio, il Cape West, destinato ad essere raso al suolo di lì a poco.
E’ proprio questo che verremo a scoprire poco dopo l’inizio del gioco, che per qualche strano motivo all’improvviso è stata decisa la demolizione del condominio, che anni prima era un’importante Hotel della zona.

Come in ogni gioco giallo che si rispetti, capirete il suo titolo sono una volta concluse le indagini e completata la storia.

Tutto inizia una mattina quando Kyle riceve nel suo appartamento una strana lettera con una richiesta:

Trova lo Scarlet Star nascosto nell’edificio…

Non sapendo ne chi possa averglielo mandato (dato che nessun inquilino sa che prima era un ex-detective) ne il cosa sia questo Scarlet Star, Kyle inizia svolgere delle personali indagini all’interno del condominio, cercando di svelare il mistero prima che questo sia demolito.
lastwindow_1920x1200 (1)

Gameplay e innovazioni:

Non c’è molto da dire in realtà, perché già Hotel Dusk aveva un gameplay e un interattività perfettamente studiati per la console portatile di casa Nintendo, ma uscito poco meno di 3 anni dopo rispetto al primo titolo, Last Window è riuscito ad inserire meccaniche nuove ancora più coinvolgenti e che sfruttano appieno le potenzialità del DS.
Con il solito mix di grafica minimale in 3D su uno schermo, mappa degli spostamenti sull’altro e la magistrale realizzazione dei personaggi come schizzi bidimensionali costantemente animati, impugnando di nuovo in mano il DS come un libro percepiamo una piacevole sensazione di deja vu, e siamo pronti per imbarcarci in questa nuova avventura.
Le modalità di gioco, già solide nel titolo precedente rimangono pressoché invariate, a parte per alcuni rompicapi più ingegnosi e studiati e l’inserimento del romanzo nel menu principale; infatti ogni capitolo della storia che finiremo sarà fedelmente descritto all’interno del romanzo, che potremo consultare in qualsiasi momento, per avere una visione d’insieme di ciò che è già accaduto e ricordarci delle scelte effettuate durante il corso della storia.
Poi ovviamente dovrete sempre stare attenti allo stato d’animo delle persone e capire quando conviene insistere per farsi rivelare delle informazioni, quando conviene aspettare o quando c’è bisogno per forza delle prove.

La cosa più importante e coinvolgente però è di nuovo la narrazione della storia, il suo sviluppo e l’interazione che si sviluppa con tutti i personaggi all’interno del gioco, che impari a conoscere davvero nel profondo, che aiuti o ostacoli, ma che in qualsiasi caso ti lasciano qualcosa.
La caratterizzazione di ogni singolo inquilino piuttosto che dei personaggi esterni è curatissima, dall’aspetto esteriore alla personalità, e come al solito l’atmosfera perfetta è regalata dalle stupende colonne sonore di genere lounge e dai caratteristici effetti sonori presenti all’interno del mondo di gioco.
maxresdefault

Conclusione:

Tutto nella norma insomma, un altro piccolo capolavoro per tutti gli amanti del genere ma non solo, perché come già scritto nella scorsa recensione, questo titolo è un’esperienza diversa dal classico gioco, sia che siate appassionati di misteri, sia che non ve ne freghi assolutamente niente.
Non posso quindi che consigliare questo gioco a tutti, che vi terrà piacevolmente impegnati per diverse ore, e come un buon libro, scritto magistralmente, vi trasmetterà un sacco di emozioni, facendovele vivere in prima persona, anche grazie all’aiuto della rappresentazione visiva, e vi porterà a scoprire un intrecciato mistero davvero ben studiato, che con continui colpi di scena di capitolo in capitolo, si diraderà man mano arrivando ad una più che degna conclusione, che non vi lascerà l’amaro in bocca.
Che altro dire, ho parlato ed elogiato questo titolo anche troppo, ora vi lascio i soliti video esplicativi e faccio dare a voi un opinione.
Alla prossima!!!

Please follow and like us: