10 film di Natale da non perdere

Tranquilli, non parleremo di Una poltrona per due perché penso di essere l’unica persona rimasta sulla Terra a non averlo visto, né di Mamma, ho perso l’aereo, che per quanto bello, lo danno in televisione un giorno sì e l’altro pure; neppure dei vari cinepanettoni italiani (“Grazie al cielo!”): non sono ancora mentalmente deperita per guardare tali oscenità. Quelli che vi elencherò sono dei titoli di film a tema “natalizio”, che spero non rientrino nella categoria de’ “I soliti film che Mediaset manda in onda a  Natale”, ma se li aveste già visti (e alcuni dovrete averli visti per forza), spero di farvi venir voglia di rivederli.

c2

 

10) MIRACOLO NELLA 34° STRADA (1947)

 

Non sto parlando del remake del 1994 di Les Mayfield, ma del film del 1947 di George Seaton, vincitore di diversi premi Oscar. Un vecchietto, “panzuto e canuto”, viene assunto nei grandi magazzini Macy’s di New York come “Babbo Natale” per intrattenere i bambini, diventando il loro idolo e sostenendo di essere il vero Santa Claus. Doris, proprietaria del negozio, lo sfrutta per farsi pubblicità, ma Lamberg, che fa concorrenza a Doris, decide di metterle i bastoni tra le ruote e riesce a portare Babbo Natale in tribunale. Uno dei più classici dei film americani, da non perdere.   Trailer

 

c5

 

9)MRS. SANTA CLAUS (1996)

 

Vediamo la celeberrima Signora in Giallo, Angela Lansbury, nelle vesti della moglie di Babbo Natale (tra l’altro, un personaggio molto in voga nella cultura popolare americana). Mrs. Santa si sente trascurata dal marito che è preso dal suo lavoro, ed è offesa perché lui non apprezza le sue idee stravaganti. Allora decide di prendere la slitta da sola e farsi un giretto per il mondo, ma è costretta ad atterrare a New York perché una delle renne si è ferita. Qui, si imbatte in numerose vicende, conosce molti bambini e donne del posto, e viene coinvolta in questioni politiche riguardanti il suffragio femminile e lo sfruttamento minorile. Un musical accattivante, da vedere. Trailer

 

c3

 

8)LA VITA È MERAVIGLIOSA (1946)

È un film di Frank Capra (regista vincitore di 4 premi Oscar) del 1946 ed è considerata una delle pellicole più amate e popolari del cinema americano (trovate riferimenti a questo film ovunque, dai Simpson a Ritorno al Futuro, da Pulp Fiction a How I met your mother,  persino in Buffy l’ammazzavampiri! ). Il protagonista è George Bailey, un uomo che per tutta la vita ha anteposto i bisogni e desideri degli altri ai suoi. Sposato con 3 figli  in una casa vecchia e umida, con una vita che non gli appartiene, dopo aver perso 8 mila dollari, George decide di suicidarsi. È la notte di Natale e George sta andando a buttarsi in un fiume, quando improvvisamente gli appare un angelo dal cielo che, per convincerlo a non uccidersi, decide di fargli vedere cosa sarebbe successo se lui non fosse mai nato. Trailer

 

c4

 

7) BATMAN RETURNS (1992)

Non molti sanno che anche il talentuoso e stravagante regista Tim Burton ha diretto un film di Batman: Batman- Il ritorno del 1992. E uno potrebbe obiettarmi: cosa c’entra Batman con il Natale? Ebbene, le avventure di Bruce Wayne, interpretato da nientepopodimeno che Micheal Keaton (Douglas), in questa vicenda si svolgono nel periodo natalizio. In questo episodio, Batman deve vedersela con l’ “uomo-uccello”, noto anche come Pinguino, che, nascosto nelle fogne, prepara i suoi attacchi contro Gotham City, stringendo accordi con il sindaco. Non manca anche Catwoman, alias Selina Kyle, segretaria del sindaco, che combatterà con/contro Batman (hanno sempre un rapporto “odi et amo” quei due!). Consiglio caldamente di vedere questo film perché a mio parere è uno dei pochi Batman decenti (Rimanete seduti! Mi sto riferendo a quegli obbrobri degli anni ’90 con George Clooney, non parlo de’ Il Cavaliere Oscuro, tranquilli..) con quel solito ché di macabro fascinoso caratteristico di Tim. Trailer

 

c9

 

6) NATALE ALL’IMPROVVISO (2015)

È un film recentissimo (uscito questo novembre), ed una classica ma pur sempre divertente commedia americana. La famiglia Cooper decide di riunirsi a Natale: Charlotte e Sam vogliono separarsi, ma decidono  per il momento di non  farlo sapere ai famigliari; i loro figli sono uno più disastrato dell’altro: Hank è divorziato con 3 figli a suo carico e ha da poco perso il lavoro; Eleanor è una ragazza che ha una relazione difficile con il genere maschile e che ha sempre avuto una situazione sentimentale incasinata, così decide di invitare alla cena di famiglia un soldato conosciuto all’aeroporto chiedendogli di fingersi il suo ragazzo. A loro si uniscono il nonno malvagio e la zia, sorella di Charlotte, cleptomane: insomma, un bel quadretto di famiglia. Consiglio di vederlo perché è un film leggero e divertente, con un grandissimo cast: Olivia Wild (dottoressa in Dr house, e fidanzata di Marissa in The O.C.), Amanda Seyfriend (che ha esordito in Mamma Mia!), John Goodman (Fred nei I Flintstones e Mighty Mack McTeer in Blues Brother), Diane Keaton e molti altri. Trailer

 

c15) A CHRISTMAN CAROL (2009)

Sono numerosissime le versioni cinematografiche del ” Canto di Natale” di Charles Dickens. Una delle più recenti e meglio riuscite è il film d’animazione della Walt Disney Pictures. Il protagonista è  Ebenezer Scrooge, un vecchio avaro e scorbutico, che non ha nessuna intenzione di condividere le gioie del Natale. Tuttavia, durante la notte riceverà la visita di tre fantasmi che gli mostreranno il Natale passato, il presente e il Natale futuro, quest’ultimo dove sarà morto e a nessuno importerà, il ché gli servirà da lezione. Immagino che questa storia sia bene o male conosciuta da tutti. Tuttavia, questo adattamento è davvero imperdibile: in primis, perché l’animazione e la grafica di questo film sono qualcosa di meraviglioso; in secondo luogo, perché Ebenezer è interpretato dal mitico Jim Carrey, (se lo guardate bene, si riconosce benissimo) e la sua recitazione è fenomenale. Trailer

 

c6

 

4) LE 5 LEGGENDE (2012)

È un film d’animazione puttosto recente della DreamWorks, e non è esattamente incentrato solo sul Natale. L’Uomo della Luna, molto tempo fa, scelse  Babbo Natale, la Fatina dei denti, il Coniglio di Pasqua e Sandman per proteggere i bambini di tutto il mondo, e dare loro molti doni, tra i quali la capacità di fantasticare, meravigliarsi e sognare. Un giorno però, l’Uomo Nero decide di seminare paura nelle menti dei bambini e far diventare i loro sogni d’oro degli incubi degni di Freddy Krueger. Le 4 leggende dovranno chiedere l’aiuto di un quinto personaggio: Jack Frost, un giovane ribelle e dispettoso, che è l’incarnazione dello spirito dell’Inverno. Un film divertente, con personaggi simpaticissimi. Da vedere anche solo per sentire l’accento russo di Babbo Natale! Trailer

 

 

3) NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS (1993)

Ecco, in terza posizione troviamo un altro film di Tim Burton, che credo che tutti abbiano visto almeno una volta. Jack Skeletron (tra l’altro, è doppiato in italiano da Renato Zero, lo sapevate?), che vive nel Paese di Halloween, è stanco di urla e scherzi, ed è afflitto da una profonda crisi esistenziale. Così, mentre passeggia per i boschi tetri e cupi, si imbatte in una porta magica che lo conduce nel mondo del Natale: qui, pensa di aver trovato quelle sensazioni che stava cercando. Decide quindi di gettarsi in una missione impossibile: prendere il posto di Babbo Natale e consegnare i regali ai bambini in tempo per la vigilia! È un film d’animazione realizzato in stop-motion, ovvero usando dei pupazzi mossi a mano dagli animatori di fotogramma in fotogramma, una delle tecniche più usate e marchi di fabbrica di Tim. È molto bello, sia per le musiche orecchiabili che non hanno niente da invidiare ai musical, sia perché è un film tutt’altro che banale, con un tocco di amarezza, che mi permetterei di definirlo tutto fuorché “per bambini”.

 

 

 

c8

 

2) IL GRINCH (2000)

Anche questo penso sia un cult, ma come poteva mancare il divertentissimo Jim Carrey nelle vesti del più cattivo arcinemico del Natale?! In una grotta sul monte Crumpit vive un malefico, irascibile, sgarbato, ma astuto cavernicolo dal pelo verde: il Grinch! Ai piedi della montagna, nella città di Chinonso, gli abitanti, i Nonsochi, organizzano una festa per Natale, e invitano anche il Grinch. Lui, un po’ riluttante, decide di andarci, ma quando è lì, gli ritornano alla mente tutte le frustrazioni e le umiliazioni che ha subito quando era piccolo, per via del suo aspetto fisico. Architetta così la sua vendetta rubando tutti i regali e le decorazioni di Natale. Jim, ancora una volta, interpreta brillantemente il suo personaggio, con un ruolo che gli calza a pennello: le sue smorfie e i suoi ghigni malvagi sono fantastici. Un film spassoso che nasconde tematiche per nulla superficiali. Trailer

 

 

c10

1) EDWARD MANI DI FORBICE

Se non si è ancora capito, per me il Natale è Tim Burton e questo è in assoluto il suo film che preferisco. In una città della Florida nevica, e una bambina chiede alla nonna come si forma la neve. La nonna allora le racconta una storia avvenuta tanti anni prima. Un vecchio inventore costruì pezzo per pezzo una creatura, dall’aspetto umano (che ricorda un po’ il cantante dei The Cure, Robert Smith), ma morì prima di potergli costruire delle mani: il suo nome era Edward, e le sue mani rimasero delle lame affilate, da qui il nome “Edward mani di fobice”. Per molto tempo visse da solo nella villa gotica del suo costruttore, sviluppando un’incredibile capacità di dar forma alla sua fantasia, modellando le cose con le sue mani. Un giorno però, Peggy, una rappresentante di cosmetici, fa visita alla dimora abbandonata e incontra Edward; una volta realizzato che, nonostante le forbici, Ed non è altro che un ragazzo innoquo e solo, decide di portarlo con sé a casa. Gli abitanti, che rappresentano la  visione esagerata e altamente stereotipata delle famiglie americane degli anni ’50/’60, sono dapprima incuriositi da Edward, il quale si rivela un abile parrucchiere e un artista straordinario, riuscendo a realizzare sculture bellissime. Tuttavia, non tutti nutrono simpatia per la strana creatura, e presto si accendono i primi malumori che porteranno Ed in spiacevoli situazioni. Se già la trama di questa fiaba drammatica è originale e interessante, il tocco magico è aggiunto dal giovane Johnny Depp. Questa pellicola segna il suo debutto e l’inizio delle sue collaborazioni con Tim Burton. Oltre a lui, è anche da elogiare la bellissima Winona Ryder, che esalta le sue qualità. Questo film è bellissimo e toccante. Il più bel film sul Natale che abbia mai visto. Guardatelo!

 

 

 

 

 

E voi, cosa ne pensate? Quali sono i vostri film di Natale preferiti?

Please follow and like us: