06 – Aspettando Final Fantasy XV

Eccoci a questo primo articolo del nuovo anno, un 2016 che sarà davvero ricco di titoli importanti, ed è giusto iniziare quindi così, con uno in assoluto dei più attesi da tutto il mondo, da grandi e piccoli, da una delle case che fatto la storia dei videogiochi.
La casa in questione è ovviamente Square Enix, ed il titolo è (altrettanto ovviamente) Final Fantasy XV.
FF15_Japan_RGB-e1414055551839-745x309


Introduzione:

Seppure non sia ancora uscito, si potrebbe già scrivere un romanzo su questo gioco considerando il fatto che è comunque in sviluppo ormai da quasi una decade, e che nonostante Square Enix in tutto questo tempo abbia sempre centellinato le informazioni da rilasciare (sbottonandosi solo nell’ultimo anno) è normale che se ne sia comunque parlato tanto.
Dal lontano 1987 (anno di uscita del primo capitolo della serie) siamo così arrivati al numero XV, senza contare ovviamente numerosi spin-off e capitoli a parte che sono comunque usciti nel corso di questi quasi trent’anni, per una delle serie in assoluto più longeve e redditizie dell’intera industria videoludica.
Senza soffermarci troppo sulla storia della saga, introduciamo solo il significato del nome, un’interessante curiosità per chi non ne fosse ancora a conoscenza: quando Hironobu Sakaguchi, il creatore di FF, espose la sua idea per questo gioco, decise di chiamarlo Final Fantasy in quanto veniva dopo una serie di idee non riuscite e quindi, se il progetto fosse stato l’ennesimo fallimento, quella sarebbe stata effettivamente la sua ultima fantasia.
Così ovviamente non è stato, in quanto si vendettero milioni di copie, e da allora fu deciso quindi di non cambiare il nome.

C2


Final Fantasy XV: non solo grafica

“Nell’ambito delle trattative di pace per porre fine al lungo conflitto tra il Regno di Lucis e l’Impero di Niflheim, è stato deciso il matrimonio del principe Noctis con la nobile Lunafreya della provincia imperiale di Tenebrae. A pochi giorni dalla firma dell’armistizio, Noctis lascia così la capitale con tre amici per raggiungere il luogo della cerimonia.
Tuttavia, il giorno della firma del trattato, Niflheim rivela il proprio tradimento e lancia l’assalto proprio contro la capitale reale. Dai notiziari radio si apprende che il Cristallo di Lucis, emblema del Regno, è nelle mani dell’Impero e il Principe ascolta atterrito mentre viene annunciata la propria morte e quella di suo padre, re Regis, e della sua promessa sposa Lunafreya.
Perduta in una notte ogni speranza di portare la pace nella sua patria, ora Noctis può fare affidamento solo sui suoi tre compagni di viaggio e sull’automobile preferita del padre, unici punti saldi nel turbine di notizie sempre più fosche che lo travolgono…”

Questo è ciò che si legge della storia dal sito ufficiale del gioco, e lo riporto per far capire che Final Fantasy XV è un gioco sicuramente avveniristico, che lascerà senza fiato per la qualità audiovisiva e le modalità di gioco, ma come vedremo anche in seguito, la storia e tutto il lavoro che è stato fatto per raggiungere questi risultati, è davvero incalcolabile.
Come abbiamo da poco appreso, il protagonista del gioco è Noctis Lucis Caelum, erede al trono del regno di Lucis, che, partito con i suoi tre amici in vista del suo matrimonio combinato, scopre in viaggio dell’invasione del suo regno e dell’assassinio di suo padre: il gioco parte già male per quelli che saranno sicuramente i nostri amici per un gran lasso di tempo.
Diamo adesso qualche informazione in più sui personaggi che già conosciamo:

Noctis Lucis Caelum è il legittimo erede al trono di Lucis e sta per convolare a nozze con Lunafreya, della casata Nox Fleuret. Lasciando la capitale insieme ai suoi amici per raggiungere il luogo della cerimonia, dà inconsapevolmente inizio a un grande e difficile viaggio durante il quale dovrà dimostrare di saper combattere con armi impressionanti, prerogativa della dinastia reale.
Pur non essendo di origini aristocratiche, Prompto Argentum ha conosciuto Noctis nella sua adolescenza e da allora è il suo migliore amico. Legato ai compagni da un destino tumultuoso, fa sempre del suo meglio per rendersi utile e con la sua simpatia riesce a portare l’allegria anche nelle situazioni più difficili.
Gladiolus Amicitia è l’ultimo discendente della casata Amicitia, da sempre delegata a proteggere la famiglia reale, ed è anche uno dei compagni più affezionati a Noctis. Con la sua straordinaria forza temprata da un duro addestramento, è sempre pronto a difendere i suoi amici.
Cresciuto insieme a Noctis sin dall’infanzia, Ignis Scientia ha ricevuto l’educazione elitaria propria di chi avrà un ruolo determinante nel guidare le sorti della famiglia reale. Il suo affinato ingegno e le lucide capacità analitiche gli valgono ben presto il ruolo di mentore all’interno del gruppo.
Regis Lucis Caelum è (era) il sovrano del regno di Lucis e padre di Noctis. Ha cresciuto il figlio da solo senza mai venir meno ai suoi doveri e proteggendo la capitale reale di Insomnia sotto la cortina di una barriera magica. Nel caos scatenatosi durante la firma dell’armistizio con Niflheim, l’Impero diffonde la notizia della sua morte.
Lunafreya Nox Fleuret è una sacerdotessa dotata della facoltà di comunicare con gli dei e del potere di salvare il mondo. Tenebrae, patria della sua nobile famiglia, è caduta sotto il controllo dell’Impero, ma Lunafreya rimane venerata dai popoli di tutti gli stati per la sua vocazione divina, ricevuta nell’infanzia. Il breve periodo trascorso con Noctis, quando entrambi erano bambini, è un ricordo prezioso e indelebile nel suo cuore.

Sono questi i personaggi principali di cui conosciamo già qualcosa, più pochi altri come Cindy, una giovane e provocante meccanica che ci aiuterà a riparare la nostra auto nei momenti di bisogno.
Pochissimo sappiamo invece sull’antagonista principale del gioco, di cui ci è solo stato detto dagli sviluppatori che sarà più carismatico dello stesso Sephiroth (di Final Fantasy VII) e, se così fosse, siamo felici di non saperne ancora niente.

Lunafreya

Lunafreya

ノクトアップ_FIX

Noctis

 

Sviluppo e Gameplay:

Come abbiamo già anticipato lo sviluppo di questo titolo è quasi infinito, annunciato già nel lontano 2006 con il nome di Final Fantasy Versus XIII, e portato a poco a poco avanti con cambi di storia, nome, piattaforme di destinazione (da PS3 a PS4/XOne) fino al titolo che conosciamo oggi.
Il gioco è ovviamente un jrpg open world in terza persona.
Forse per i tempi che corrono o forse per le nuove console che poco si sarebbero adattate al classico sistema di battaglia a turni, FF XV è il primo capitolo della serie ad essere sviluppato come action RPG (vedi Kingdom Hearts).
Le battaglie si svolgeranno in tempo reale e potranno accadere in ogni zona, dalla cima degli edifici fino al livello della strada.
Nomura ha dichiarato che il gioco sarà caratterizzato da battaglie che si svolgono in aree con grandi differenze di altezza e che il giocatore dovrà combattere utilizzando pienamente l’ambiente.
Un’altra importante novità rispetto ai titoli a cui siamo abituati a giocare è che la maggior parte delle cut-scene saranno in real-time e che il giocatore avrà il controllo del personaggio principale anche mentre esse scorreranno sullo schermo, portando la nostra interazione durante tutto il gioco ai massimi livelli.
Gli eventi in tempo reale verranno attivati dal giocatore inaspettatamente e senza alcun preavviso, dando ancora più realismo all’intero titolo, che sottolineamo ha la volontà di essere il più realistico possibile ed adattabile al mondo reale.
Come alcuni dei giochi precedenti della serie Final Fantasy, il quindicesimo capitolo sarà caratterizzato da grandi campi aperti, permettendo ai giocatori di attraversare quasi tutto il campo fino alle montagne.
Nomura ha anche detto che i campi saranno molto vasti e che ci vorrà molto tempo per arrivare da un capo all’altro; così, per facilitare gli spostamenti, il gioco vedrà il ritorno di veicoli come un dirigibile per muoversi più velocemente in specifiche aree di gioco; inoltre i giocatori potranno guidare auto, aeronavi e Chocobo, insomma, si potrà fare di tutto.
Nei più recenti trailer abbiamo anche visto la possibilità di pescare, così da cucinare un buon pranzetto in modo da far salire le caratteristiche principali dei nostri protagonisti.
Concludiamo questo paragrafo sullo sviluppo con buone notizie per i milioni di fan di questo titolo, in quanto i lavori procedono bene, il gioco è praticamente completo e l’uscità è assicurata nel corso dell’anno corrente.
Durante il prossimo Active Time Report che si terrà questo mese, Square Enix rivelerà altre informazioni sul gioco e plausibilmente la data dell’evento speciale di Marzo dedicato interamente al titolo, durante il quale verrà annunciata ufficialmente la sua data d’uscita e ne verrà mostrata la versione finale.
continent fishing


Conclusioni:

Quali conclusioni migliori potrebbero esserci se non quelle appena descritte?
Probabilmente nessuna, ma proviamo a fare un punto della situazione su questo fantastico titolo.
Final Fantasy XV è uno dei giochi più attesi di sempre e direi che se lo merita tutto; Square Enix probabilmente si è presa un po’ troppo tempo o semplicemente ha rilasciato informazioni troppo presto e adesso il peso sulle sue spalle è davvero enorme, ma crediamo vivamente che non ci deluderà.
Il gioco è completamente indipendente da qualsiasi altro capitolo della saga, quindi può giocarlo chiunque, dall’inizio alla fine, e goderselo appieno.
Infine non posso non lasciarvi qualche video e trailer che ne possa mostrare la qualità ed il lavoro speso per realizzarlo, seppure nessuno di questi riguarda ancora la versione finale del gioco.

Please follow and like us: