01 – Life Is Strange

Oggi parleremo di un videogioco più recente e di genere totalmente diverso a quanto visto finora: il suo nome è Life Is Strange.
Questo gioco è un’avventura grafica interattiva divisa in 5 episodi, sviluppata da Dontnod Entertainment e pubblicata da Square Enix, nella quale il giocatore impersonerà Maxine “Max” Caulfield, una studentessa di fotografia diciottenne che, tornata nella sua città natale, scopre di avere il potere di riavvolgere il tempo in ogni momento semplicemente allungando la mano, portando ad ogni sua scelta un conseguente effetto farfalla.

lis

La bellezza del mondo reale:

Maxine_Caulfield

Maxine Caulfield, la protagonista del gioco

Sembrerà strano probabilmente ma, poteri a parte, il gioco è piuttosto realistico, in quanto ambientato durante la vita di tutti i giorni, con persone normali –studenti in particolare– che vivono le loro vite e hanno naturalmente tutti i problemi comuni agli adolescenti liceali, come bullismo, popolarità ecc.
È proprio questo realismo il bello del gioco, impersonare per una volta un personaggio quanto più possibile normale e simile a noi e non il classico eroe puro di cuore destinato a salvare il mondo a suon di “cazzotti”.
In questo gioco infatti non si dovrà combattere, sparare, giocare di strategia o altro, si dovrà semplicemente vivere e cercare una soluzione ad un’inquietante premonizione che si presenta non appena si inizia a giocare.

La modalità di gioco è sostanzialmente, e splendidamente, incentrata sull’esplorazione ed il relazionarsi con l’ambiente circostante, la visuale è in terza persona e ci si può muovere a piacimento all’interno delle ben curate mappe di gioco per parlare, osservare, interagire con persone ed oggetti o semplicemente fare un giro, che sia a scuola, in un bosco o all’interno del proprio dormitorio.
Il giocatore si vedrà spesso impegnato a compiere delle scelte durante l’intero arco narrativo, dalle più insignificanti, come dare una risposta piuttosto che un’altra ad un prof, alle più serie, come decidere se rivelare di aver visto un certo avvenimento, scelte che altereranno sensibilmente lo svolgersi della vicenda, e che ne cambieranno il seguito.
Si avrà ovviamente quasi sempre la possibilità di tornare indietro nel tempo qualora si ritenesse sbagliata la scelta effettuata e, in alcuni casi, sarà addirittura necessario, per apprendere alcune informazioni che inizialmente non si avevano, per poi tornare indietro ed usufruirne.
Questa è la semplice, ma ben sviluppata e piacevolmente interattiva, meccanica di gioco.

Come forse facilmente intuibile il gioco, essendo un’avventura grafica, è molto curato nella caratterizzazione e psicologia dei personaggi, con un’attenzione particolare a tutte le dinamiche dei licei americani, che vediamo anche spesso nei film.
Sviluppo del gioco:

tumblr_nn835sIZnN1tinfrbo1_1280

Artwork preparatorio di gioco

Il lavori di sviluppo del gioco sono iniziati nell’aprile del 2013.
Originariamente chiamato What If, il nome Life Is Strange fu poi deciso per le meccaniche di gioco.
Il team di sviluppo decise fin da subito di concentrarsi e dare la maggior parte dell’attenzione e del tempo alla storia,  e alle sue modifiche in seguito alle scelte intraprese dal giocatore, piuttosto che all’ideazione di puzzle o enigmi come nei classici punta e clicca, e la scelta di una protagonista femminile è stata molto apprezzata dalla critica.

Parlando ora del comparto tecnico: il motore grafico usato per lo sviluppo del gioco è una versione migliorata dell’Unreal Engine 3 di Epic Games, con una grafica realistica per quanto in alcuni tratti abbozzata.
Uno degli elementi fondamentali e più importanti del gioco, sebbene pochi facciano addirittura fatica a pensarlo,  è la colonna sonora che, composta da Jonathan Morali del gruppo musicale Syd Matters ed ispirata alla musica indie folk, è a detta dello stesso co-fondatore della Dontnod Entertainment (softwerhouse sviluppatrice del gioco) “il 50% dell’esperienza di gioco”.

Annunciato nell’Agosto 2014, il primo episodio, Chrysalis, venne pubblicato il 30 Gennaio 2015, con l’uscita di ogni episodio successivo programmata ogni sette settimane, fino al quinto ed ultimo, Polarized, uscito lo scorso 20 Ottobre.
Il gioco è multipiattaforma ed è uscito in tutti i principali sistemi di intrattenimento, ossia PC(Windows), PS3, PS4, XOne e X360.
Il motivo principale dello sviluppo ad episodi fu scelto per ragioni economiche quanto creative, in modo da non dare nessuna scadenza precisa al team di sviluppo, permettendogli di scrivere la storia senza fretta e con cura; infatti il rilascio del secondo episodio, Out Of Time, fu posticipato di una decina di giorni rispetto a quanto indicato inizialmente.
Detto questo, qui di seguito vi riporto l’esatta uscita dei 5 capitoli che compongono il gioco:

– Episodio 1: Chrysalis (15 Gennaio 2015)
– Episodio 2: Out Of Time (24 Marzo 2015)
– Episodio 3: Chaos Theory (19 Maggio 2015)
– Episodio 4: Dark Room (28 Luglio 2015)
– Episodio 5: Polarized (20 Ottobre 2015)

Edit: è da poco uscita la versione console del gioco ed è quindi appena iniziato il nostro walkthrough, ossia l’intero titolo, in video, dall’inizio alla fine, non perdetelo!!!

life-is-strange-1712

Max e Chloe

Post-Scriptum:
Personalmente ho trovato il gioco molto stimolante e davvero ben curato in ogni sua dinamica.
Come già detto, la stupenda e profonda colonna sonora del gioco fa immergere completamente nell’atmosfera del gioco dando ad ogni momento quel qualcosa in più che a certi videogiochi, per quanto ben fatti, manca.
In questo caso mi sento davvero di consigliare il videogioco a tutti, ai giocatori esperti ma nello stesso modo ai principianti, a chi non gioca spesso, sia per passione che per altro, perchè questo è un gioco che si farà fatica a non amare, perchè in fondo è come leggere un buon libro, semplicemente più interattivo.

Please follow and like us: